martedì 23 agosto 2016

Accade oggi

Il 23 di agosto del 1947, all’età di 35 anni, il Dott. Prof. Alan Turing ottiene il suo più notevole risultato: un quinto posto alla maratona di Loughborough, gara qualificante per le olimpiadi del 1948, con il tempo di 2 ore 46 minuti e 3 secondi (che nella prova olimpica gli sarebbe valso il quindicesimo posto!).

Nato a Londra il 23 Giugno 1912, già al suo primo giorno a Sherborne (scuole superiori) suscita scalpore quando, a causa di uno sciopero generale dei trasporti, si reca a scuola in bicicletta (circa cento chilometri). In seguito, durante la gioventù, praticherà con profitto il ciclismo, il calcio, il canottaggio, l’alpinismo.

Sul finire degli anni 30 stupiva i suoi colleghi recandosi ai meeting scientifici di Londra correndo da Bletchley Park dove lavorava (64 km).

Nel tempo libero, inventa una macchina immaginaria per dimostrare l’esistenza di problemi irrisolvibili, smontando l’Entscheidungsproblem (il principio della decidibilità), e portando così a termine la demolizione dei principi di Hilbert lasciata incompleta dai teoremi di incompletezza (appunto) di Gödel.

Diventato professore associato al King’s College di Cambridge, tra una corsa e l’altra sviluppa la sua idea di macchina universale: tralasciando i problemi irrisolvibili, ci sono una miriade di compiti diversi risolvibili da una sola macchina che sia in grado di capire un solo linguaggio standardizzato. Pone così le basi teoriche dei moderni computer, dell’informatica e dell’intelligenza artificiale.

Durante la seconda guerra mondiale avrà un ruolo determinante nella decodifica dei messaggi cifrati con la macchina Enigma dall’esercito nazista.

Un piccolo ma fastidioso infortunio metterà fine alle sue ambizioni olimpiche: la maratona di Loughborough sarà l’ultima a cui prenderà parte.

... la morale, per chi non l’avesse capito: volete andare forte sul Cavallo? Allora sotto con le tabelline!!!

Nessun commento :

Posta un commento